Piani con Conto formazione

Cos’è il Conto Formazione
Ogni azienda aderente dispone di un proprio Conto che può utilizzare direttamente per formare i propri dipendenti nei tempi e con le modalità che ritiene più opportuni, sulla base di Piani formativi condivisi dalle rappresentanze delle parti sociali.

Scadenza delle risorse
Ciascuna impresa aderente deve utilizzare le risorse affluite sul proprio Conto Formazione entro i due anni successivi a quello di accreditamento.

Il Piano formativo
Il Piano formativo aziendale finanziato con il “conto formazione” consiste in un progetto che contiene le motivazioni, gli obiettivi e l’articolazione delle azioni formative che l’impresa intende svolgere per soddisfare i fabbisogni di adeguamento o sviluppo delle competenze e delle professionalità dei propri lavoratori, con esclusione dei dirigenti, in tutte le principali aree di attività aziendale.

Avviso 4/2017 – Competitività

In sintesi
Con l’Avviso n. 4/2017 vengono stanziati complessivamente 72 milioni di euro, suddivisi su due scadenze, per il finanziamento di piani condivisi per la formazione dei lavoratori sui temi chiave per la competitività delle imprese aderenti: qualificazione dei processi produttivi e dei prodotti, innovazione dell’organizzazione, digitalizzazione dei processi aziendali, commercio elettronico, contratti di rete, internazionalizzazione.

Ambiti
Ciascun Piano formativo può interessare solo uno dei seguenti Ambiti:

  • Territoriale, esclusivamente in una regione o provincia autonoma.
  • Settoriale, di reti e di filiere produttive, su base multi regionale, per soddisfare fabbisogni formativi comuni alle aziende appartenenti alla stessa categoria merceologica o a reti e filiere.
  • Ad Iniziativa Aziendale, riguardante i Piani presentati da Soggetti Proponenti costituiti esclusivamente da imprese già aderenti beneficiarie della formazione per i propri dipendenti (almeno otto aziende beneficiarie nella compagine proponente), anche su base multi regionale.

Scadenze:
Per ciascun ambito vi sono più scadenze per la presentazione dei progetti, all’interno del periodo ottobre 2017 – giugno 2018. Contattare al riguardo Delta Informatica.
Delta Informatica è un ente di Formazione accreditato a Fondimpresa: vi accompagna in tutte le fasi necessarie a ottenere il finanziamento delle attività formative di interesse, attraverso le risorse del Conto Formazione o attraverso gli Avvisi di Fondimpresa.
________________________________________________

RIFERIMENTI:
Delta Informatica – Ufficio Formazione
Contatti: Leonardo Speccher
Tel 0461/042213 – 0461/042200
e-mail: formazione@deltainformatica.eu

APPROFONDIMENTO

Cosa sono i Fondi Interprofessionali – Cos’è Fondimpresa – Come aderire

Fondi Interprofessionali
I Fondi Paritetici Interprofessionali sono stati istituiti a partire dal 2003 realizzando quanto previsto dalla legge 388 del 2000, che consente alle imprese di destinare la quota dello 0,30% dei contributi versati all’INPS (il cosiddetto “contributo obbligatorio per la disoccupazione involontaria”) alla formazione dei propri dipendenti. I datori di lavoro potranno infatti chiedere all’INPS di trasferire il contributo ad uno dei Fondi Paritetici Interprofessionali, che provvederà a finanziare le attività formative per i lavoratori delle imprese aderenti. Numerosi sono i Fondi Interprofessionali. Vi sono ad esempio, oltre a Fondimpresa, Fon.Coop, FON.TER, Fondo Artigianato Formazione, Fondoprofessioni, FOR.TE e molti altri.

Fondimpresa
Fondimpresa è il più importante tra i Fondi Interprofessionali per la formazione continua (gestisce circa metà delle risorse complessive disponibili). E’ un’associazione costituita da Confindustria e CGIL, CISL, UIL. Nasce per promuovere la formazione continua dei quadri, degli impiegati e degli operai delle imprese di qualunque settore economico, al fine di migliorare la competitività delle imprese e di potenziare l’occupabilità dei lavoratori. Fondimpresa, come tutti i Fondi interprofessionali, non fa corsi di formazione ma promuove la formazione continua finanziando piani formativi aziendali, settoriali e territoriali concordati tra le parti sociali. Scegliendo di aderire a Fondimpresa, ogni azienda dispone direttamente del 70% (dal 1/01/2015 l’azienda può arrivare fino all’80%) dei contributi versati; li può utilizzare per il tramite del Conto Formazione, un conto individuale di ciascuna azienda aderente; può partecipare inoltre all’assegnazione dei fondi del Conto di Sistema, un conto collettivo utilizzabile partecipando attraverso Avvisi pubblicati da Fondimpresa sul sito www.fondimpresa.it, finanziato attraverso il restante 26% degli stessi contributi (il 4% copre i costi di attività e gestione del Fondo). Oltre a finanziare, in tutto o in parte, i piani formativi aziendali (tramite il Conto Formazione), settoriali e territoriali (tramite il Conto di Sistema), i Fondi Interprofessionali possono finanziare anche piani formativi individuali, nonché ulteriori attività propedeutiche o comunque connesse alle iniziative formative.
Ulteriori informazioni possono essere reperite sul sito www.fondimpresa.it

Come aderire a Fondimpresa
Aderire a Fondimpresa è semplice: basta scegliere nella “DenunciaAziendale” del flusso UNIEMENS aggregato, all’interno dell’elemento “FondoInterprof”, l’opzione “Adesione” selezionando il codice FIMA e inserendo il numero dei dipendenti (solo quadri, impiegati e operai) interessati all’obbligo contributivo. In questo modo, si indica la propria volontà di affidare a Fondimpresa il proprio contributo INPS dello 0,30%.
L’effetto dell’adesione decorre dal mese di competenza della Denuncia Aziendale (ex DM10/2) nel quale è stato inserito il codice FIMA. Per esempio: se si effettua l’adesione entro il 31 marzo 2017 i contributi versati all’Inps vengono accantonati sul “Conto Formazione” dell’azienda a partire dalla competenza di febbraio 2017. In caso di tardiva trasmissione della denuncia telematica, verrà presa in considerazione la data di effettivo inoltro. L’adesione è unica e non va rinnovata ogni anno.
Le aziende iscritte ad altro Fondo che intendono trasferire l’adesione a Fondimpresa, devono invece comunicare la revoca dal precedente Fondo tramite la “DenunciaAziendale” del flusso UNIEMENS, inserendo all’interno dell’elemento “FondoInterprof” opzione “Revoca” il codice REVO e selezionando, contestualmente nella stessa Denuncia, il codice FIMA per aderire a Fondimpresa.
Una volta effettuata questa procedura l’adesione risulta dalla stampa del Cassetto Previdenziale dell’ azienda (alla pagina “Fondi interprofessionali” con la sigla FIMA).