Menu

News da Delta Informatica

Industria 4.0: misure e incentivi

Il 100% delle aziende italiane dovrebbero essere coperte da banda ultra larga a 30 Megabit al secondo entro il 2020.

Per questo obiettivo il Governo stanzia ben 13 miliardi di euro.

Parte insomma dalla diffusione capillare dell’internet veloce il Piano nazionale Industria 4.0 – 2017-2020. Piano presentato, lo scorso settembre, dal Premier Matteo Renzi e dal Ministro per lo Sviluppo Economico Carlo Calenda nella simbolica cornice del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci di Milano.

Per invogliare le imprese italiane a investire nell’Innovation technology il Piano nazionale mette in campo svariati incentivi fiscali orizzontali come l’allungamento dei tempi, fino ad un anno, per il super ammortamento e per l’iperammortamento al 250% se si acquistano beni legati alla digitalizzazione.

Sono previste agevolazioni anche per chi investirà in ricerca e sviluppo con ad esempio una rimodulazione del credito di imposta. Rimodulazione che sarà incrementale e prevederà un credito massimo da 5 fino a 20 milioni di euro.

Tra le misure previste non manca inoltre la riforma e il rifinanziamento del Fondo Centrale di Garanzia con un impegno di fondi pubblici dedicati alla digitalizzazione pari a 900 milioni di euro. I privati invece, in particolare le banche, contribuiranno con altri 22 miliardi.

APPROFONDISCI:

Ti informiamo che nel nostro sito web sono attivi i cookie. Continuando a navigare sul nostro sito, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni su come usiamo i cookie e su come gestiamo le tue preferenze di navigazione, vai alla sezione. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi